A modo mio il tour continua.

Tutte le scuse sono buone! Mi sono reso conto che l’aspetto più divertente dello scrivere un libro è andare in giro per l’Italia a presentarlo. Non mi sarei mai aspettato che potesse essere così divertente. In ogni posto in cui sono andato ho incontrato persone interessanti, curiose, divertenti, ma soprattutto motivate, intelligenti. In questo periodo dominato dai social, popolati spesso da decerebrati nascosti dietro le proprie piccole tastiere che altro non fanno che esibire le proprie enormi frustrazioni, incontrare persone vere, che amano il dialogo, il confronto, che provano ancora il gusto del contatto diretto, è un’enorme gratificazione.

Molti mi chiedono come sta andando questo libro e, con mia grande sorpresa, devo rispondere che sta andando molto bene! L’Argolibro di Agropoli, nelle persone di Milena Esposito e Francesco Sicilia, è una piccola casa editrice che, come me, svolge la propria attività soprattutto per passione e con passione, io non sono uno scrittore, eppure nonostante ciò, in molti hanno comprato, letto e apprezzato questo libro e tanti altri lo richiedono.

Sono appena tornato dal Cilento dove ho fatto le presentazioni di “essere…basso”. Le location: Mondadori Bookstore Salerno, Rodaviva Cava dei Tirreni, Pioppi Caffè Pioppi, Mondadori Bookstore Pagani, Officina72 Agropoli. La formula era: Intervista iniziale con qualche aneddoto relativo ai racconti del libro poi, con l’aiuto degli amici che mi hanno accompagnato: Luciano Tarullo alla chitarra acustica, Roberto Guariglia al basso acustico e Rosario Tedesco all’armonica, l’esecuzione di due brani scritti da me: “la nave”, a suo tempo cantata da Mina e “un’emozione da poco” grande successo che interpretò Anna Oxa al Festival di Sanremo. Per “un’emozione da poco” mi sono avvalso inoltre, in ogni luogo in cui siamo stati, della collaborazione di bravissime cantanti che hanno accolto con grande entusiasmo il mio invito: Annachiara Cosimato, Gabriella Landolo, Mariagrazia Lancellotti, Mariateresa Franza, che ancora ringrazio. Dopo aver parlato ancora un po’ del libro e risposto alle domande del pubblico, ho presentato Luciano Tarullo, che è un bravissimo cantautore e abbiamo suonato due suoi brani. La presentazione poi è proseguita con un po’ di aneddoti e curiosità relative alla mia carriera musicale fino ad arrivare alla mia collaborazione con Francesco De Gregori il quale mi diede la grande soddisfazione di interpretare due mie canzoni nell’album “Amore nel pomeriggio”. Dopo aver presentato quindi le due canzoni: “Quando e qui” e “SpadVIIs2489”, in conclusione, ho cantato una canzone che non ho mai registrato e che è un po’ la sintesi del mio lavoro di musicista: “Sono così”.

La serata conclusiva si è svolta all’ Officina 72 di Agropoli che è il fulcro intorno a cui gravitano un sacco di iniziative musicali interessantissime. Alfoso Di Biasi “il capo” e Luciano Tarullo “il direttore” promuovono con grande coraggio la musica inedita, in controtendenza con i locali che invece propongono più volentieri le “cover o tribute band”. Questo bellissimo locale mi ricorda un po’ quelli che frequentavo agli inizi della mia carriera, in cui c’era la possibilità di suonare la propria musica ed essere ascoltati da un pubblico di appassionati e di intenditori, cosa normale nel resto del mondo tranne che in Italia, Agropoli a parte. L’Officina è prefettamente attrezzata per i concerti, con un bel palco e tecnicamente dotata di un ottimo impianto ospita spesso anche nomi importanti e Clinic di vari strumenti tenute da grandi musicisti. Abbiamo concluso il nostro giro di presentazioni proprio là. Per l’occasione Rosario Tedesco ha presentato il suo brano “non sono nato per essere nato“. Gran finale con uno strepitoso solo di chitarra elettrica di Frank Cara su “sono così” che mi ha profondamente emozionato.

Grazie a tutti per l’amicizia, la stima e le risate che mi avete regalato, grazie agli amici Annalisa Cinelli e Gianmaria Di Filippo del B&B Villa Brunella in cui mi sono sentito a casa. Grazie a Giovanni Carbone per la grafica e grazie a Giuseppe Galato per la comunicazione. E infine grazie a tutte le persone che sono venute alle presentazioni, che hanno acquistato il libro e che mi hanno fatto un sacco di domande interessanti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.