Ho scritto un libro, questo è vero, ma come dico spesso, questo non fa certamente di me uno scrittore e mai come in questo caso ho il rammarico di non esserlo davvero, perchè se lo fossi riuscirei a trasmettere per iscritto le emozioni che ho provato ieri sera alla prima del nostro concerto.

Questo blog è nato per rendervi più partecipi, per darvi la nostra visione del concerto, per farvi sentire sul palco con noi, solo ora però mi rendo conto della difficoltà del compito che mi sono assunto.

Vorrei saper descrivere, a parole, la gioia che ho visto sul viso di Francesco ogni volta che si voltava verso di noi, la sua espressione di totale felicità, come di un bambino quando scarta un regalo di Natale. Dal 1985 lavoriamo insieme ma non avevo mai visto quell’espressione di totale gioia. Momenti belli ne abbiamo avuti tanti, quasi tutti i concerti che abbiamo fatto finora sono stati emozionanti per noi, ieri sera però è stata la prima volta in cui ho visto Francesco veramente appagato, come se questo concerto fosse il premio per tutti questi anni di grande e onesto lavoro.

Preparare questo tour è stato molto faticoso per tutti, ma tutti hanno lavorato a questo progetto con grande e sincera passione e con grande amore per la musica di Francesco De Gregori, partendo da Stefano Cabrera che ha scritto gli arrangiamenti per l’orchestra con grande attenzione e garbo, senza snaturare la bellezza delle canzoni stesse; continuando con Simone Tonin che con grande naturalezza ha colto lo spirito di questi arrangiamenti e ha saputo guidare i meravigliosi ragazzi della Gaga Symphony Orchestra. Per finire con i miei compagni della Band che hanno saputo inserirsi in questo contesto all’inizio un po’ estraneo, ma che all’interno del quale sono entrati con grande classe.

Tutta la squadra tecnico/logistica capitanata da Fenia Galtieri, al costo di notti insonni e giornate interminabili ci ha permesso di essere nelle migliori condizioni per fare del nostro meglio e noi tutti siamo loro molto grati.

Ora tocca a voi dire la vostra, fatemi sapere cosa ne pensate, quali sono le vostre impressioni, i vostri suggerimenti.

Terme di Caracalla
Teatro antico di Taormina

4 pensieri su “12 Giugno 2019 “La gioia”

  1. Ciao Guido, la prima di Caracalla, a cui ho partecipato, mi ha commosso ed estasiato, non ho troppe parole da aggiungere. Solo un enorme grazie a voi tutti per le emozioni che regalate. Bravissimi tutti, uno spettacolo unico e straordinario.

  2. Dopo più di 40 anni di Buona Musica, il De Gregori con Orchestra penso sia l’Apoteosi!
    Il mettersi sempre in gioco cambiando spesso gli arrangiamenti, cosa che non a tutti piace ma a me sì , dimostra la Freschezza di un eterno Cantautore! Sicuramente per voi Musicisti è sì un impegno maggiore, più faticoso, ma molto più stimolante! Ho avuto il piacere di conoscere Simone Tonin con te a Padova! Non avevo dubbi sulla sua Professionalità e questo lo posso confermare, un giovane Maestro dotato anche di una grande Simpatia! Ci vedremo il 9 luglio a Stupinigi !!! Ciao a Tutti e grazie 🎸🎼🎼🎼

Rispondi a giannimanzi Annulla risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.